Gli eroi d’oltralpe di Giulio De Vita a Pordenone

Nessuno è profeta in patria, si dice. Sarà, ma un artista riconosciuto nella patria della BD, la Bande Dessinée, ovvero la Francia, e troppo poco noto in Italia è il pordenonese Giulio De Vita. A cui finalmente la sua città natale dedica una mostra, con tanto di laboratori di creazione dal vivo insieme al pubblico che desidera assistervi. Dove e come, scopritelo qui.

Annunci

Come ti rielaboro la Défense (e c’infilo Trieste)

Chi avrebbe mai pensato che la Défense avrebbe potuto essere accostata alla Marineria di Trieste? O allo stadio Nereo Rocco? O ancora, al Guggenheim di Bilbao? E per di più, senza neanche un tocco di photoshop? Ci avrebbe pensato Furio Casali, visionario fotografo-architetto di Trieste. Ecco chi.

Matta da slegare: l’ultimo dei surrealisti

Il surrealismo è morto, anzi no, anzi sì. Forse è morto davvero, con l’ultimo dei surrealisti, che ha lasciato questo – surreale, va da sé – mondo nel 2002. Per scoprire chi era Sebastián Matta e cosa dipingeva, o anche cosa creava (da una macchina da rottamare, per dire), potete dare un occhio qui. Ma poi, per gusto di autoreferenzialità, pure qui. E vedrete che il surrealismo è vivo, e lotta insieme a noi.